.
Annunci online

Tarek Eltayeb: «Quando Nagib Mahfuz mi chiedeva di leggere le mie poesie»
post pubblicato in Scripta mea, il 2 gennaio 2008
Scintillante dicembre viennese. Caffè Ritter, uno dei caffè storici della città. Tra un mercatino di Natale e una capatina al Museo Leopold, dove si respira la nouvelle vague artistica d’inizio secolo di Shiele e Klimt, abbiamo modo d’incontrare Tarek Eltayeb, annoverato tra i maggiori poeti e scrittori contemporanei egiziani.

.

[Continua qui...]






permalink | inviato da annuzzapeste il 2/1/2008 alle 12:56 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Università, scandali accademici
post pubblicato in Scripta mea, il 7 novembre 2007
Corsi fantasma in Italia, toilette gelide in Francia, tutti giù per terra in Germania, bustarelle in Lituania. Un giro tra gli atenei dell'Ue.

Italia, l'anno sabbatico del corso di laurea


(Foto Edmis/ Flickr)«Ho fatto l’erasmus a Bologna. Non ci sono paragoni con l’Inghilterra», racconta Louise, studentessa inglese di 27 anni. «In Italia è tutto diverso: a Londra eravamo al massimo 30 per classe, da voi invece non c’è limite! Per non parlare dei tutor. La mia coordinatrice erasmus lavorava anche in un’altra università e ci riceveva una volta al mese. Impossibile parlarle, con la fila che c’era».
Sembrano le solite lamentele degli stranieri appena sbarcati nel Belpaese, ma la realtà universitaria nostrana è davvero scandalosa. Professori che non si presentano perché lavorano in quattro atenei diversi o fanno due lavori. Ricercatori tuttofare. Personale assente e disorganizzazione imbarazzante, sono problemi nei quali inciampano ogni giorno milioni di studenti.
Francesca, 26 anni, laureata del Vecchio ordinamento a Trieste, vede nero. Ha studiato Scienze e tecniche dell’interculturalità, nato nel 2000 «durante una bevuta in osteria», come ha dichiarato lo scorso anno il professor Giovanni Ferracuti, uno dei fondatori. Francesca racconta: «Al momento dell’iscrizione il mio corso di laurea prometteva mari e monti. Doveva formarci per lavorare in uffici per l'immigrazione e ong. Non c’è stato uno straccio di contatto con nessuna istituzione. Al Nuovo ordinamento hanno lo stage obbligatorio, noi nemmeno quello. Inoltre la laurea del mio ordinamento è,
come si legge nel sito, "equipollente a Scienze del Servizio Sociale", ma si può avere accesso solamente ai concorsi statali che richiedono una laurea umanistica. Ci aspettavamo che l’equipollenza fosse con Scienze Politiche o Scienze della Comunicazione, ma non è stato così. Inoltre ho saputo che quest’anno il corso è stato congelato. Quale corso di laurea si prende un anno sabbatico? Forse faccio parte di una pregiata specie in via di estinzione, o semplicemente sono stata bidonata».

[Continua qui...]



Venezia-Francoforte, la contro-Biennale degli studenti
post pubblicato in Scripta mea, il 21 settembre 2007
Anna Castellari - Venezia - 21.9.2007

Venezia-Francoforte, la contro-Biennale degli studenti

Cronaca di cinque appuntamenti con i passanti veneziani. Firmata dagli allievi (europei) di Architettura e Belle Arti.
Venezia-Francoforte, la contro-Biennale degli studenti
Cerca le chiavi, cerca le chiavi (Foto associazione Mobeel)

Venezia, una sera di primavera, campo San Pantalon. Una ragazza bionda,in pantaloncini e felpa, cerca freneticamente di aprire un portone,senza riuscirci. Fa il giro delle chiavi. Le prova una ad una, ma nonriesce ad aprirlo. Una passante commenta in veneziano stretto: «A tosa a serca e ciave, a serca e ciave» (la ragazza cerca le chiavi, cerca le chiavi, ndr),e un'altra grida: «Chiamate un fabbro!». La ragazza, circondata daocchi sbigottiti, corre intorno alla piazza e ricomincia a provare lechiavi.

(Continua...)






permalink | inviato da annuzzapeste il 21/9/2007 alle 23:1 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
Tutta l'Europa a 50 euro
post pubblicato in Scripta mea, il 22 agosto 2007
Anna Castellari - Trieste - 22.8.2007
Trieste a 50 euro

Alla scoperta delle mille sfaccettature di una città multietnica e vivissima. Dove si scopre che...

Canal grande Trieste
Il Canal Grande a Trieste (Foto borzikako/Flickr)

- Per 10 euro, una serata “tra i matti” a San Giovanni
- Per 15 euro, una luculliana cena in osmiza
- Per 10 euro, shopping nell’ex ghetto ebraico
- Per 2 euro, dal tram storico per Opicina al sentiero Napoleonico
- Per 7 euro, visita al Castello di Duino. Con passeggiata sul sentiero Rilke

Per saperne di più cliccate qui!





Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. europa trieste viaggi low cost

permalink | inviato da annuzzapeste il 22/8/2007 alle 16:36 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
the eternal sunshine of the spotless mind
post pubblicato in Scripta mea, il 22 marzo 2007

How happy is the blameless vestal's lot!
The world forgetting, by the world forgot.
Eternal sunshine of the spotless mind!
Each pray'r accepted, and each wish resign'd.

(per conoscere il seguito, clicca
qui)







permalink | inviato da il 22/3/2007 alle 16:14 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
(Sopra)nomen omen - Prova di scrittura
post pubblicato in Scripta mea, il 15 marzo 2007
"Pochi di noi non hanno un soprannome, ancora meno non ne conoscono uno.
Per cui, scrivete del soprannome di una persona che conoscete o della quale avete sentito parlare. Naturalmente, spiegate con chiarezza il perché (le origini) dell’appellativo e, eventualmente, il suo significato linguistico (spesso, i soprannomi più brillanti hanno radici dialettali. In tal senso, non trascurate l’esatta grafia dell’appellativo).
Attenzione: che lo scritto non superi le
100 parole." (www.storie.it)


Il Grezzo

Profondo Nordest – laddove l'abito, eccome se fa il monaco – accompagnato da Roberto il modaiolo e dal rapper Enrico, passeggiava il Roby, tenendo discorsi sconclusionati, inneggianti un neoDux in Patria Itagliana (detto con la gl, ad imitare Benito il romagnolo).
Sfondo: punk'abbestia sconcertati, ma mica solo quelli. Shoccate pure le sciurette locali, maestre di somma eleganza, sfoggianti tweed e bouclé invernali, lino e seta estivi, fili di perle, anellini diamantosi per tutte le stagioni. Non pei discorsi sconclusionati di cui sopra, solo pretesto per insultarlo, ma piuttosto per il giubbotto in plastica naziskin, il tatuaggio giapponese e l'orecchino. "Grezzo!" gli gridarono. E per tutti, rimase tale a vita.







permalink | inviato da il 15/3/2007 alle 13:3 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
E me ne infischio
post pubblicato in Scripta mea, il 7 marzo 2007
"Allora, molti di voi ricorderanno l'Oulipo, un gruppo di scrittori e matematici francesi dediti a tecniche letterarie alternative, come la "scrittura vincolata". Del gruppo hanno fatto parte, fra gli altri, Raymond Queneau e Jacques Roubaud. Oulipo è l'acronimo di "Ouvroir de littérature potentielle", (officina di letteratura potenziale). Fra i più significativi membri de l'Oulipo c'era anche Georges Perec, funambolico autore del quale ci siamo già occupati in questo LeLig ("La vita istruzioni per l'uso"). Perec ha anche pubblicato un romanzo particolare come "La disparition", tutto scritto senza mai usare la lettera "e". Peraltro, una decina di anni fa, in Italia è stata pubblicata quasi a sorpresa una temeraria e dignitosa traduzione a cura di Piero Falchetta per Guida editore. Ciò detto, eccoci alla prova in questione: scrivete un breve racconto senza usare mai la lettera "e". Il tema? L'ultima volta in cui vi siete arrabbiati/e. Raccontateci come e perché senza usare, appunto, la lettera "e". Attenzione: che lo scritto non superi le 80 parole". (Concorso LeLig 2006-07)

Rincoglionita sotto il piumino, snobbando il gallo, soggiogata alla borsa d'acqua calda, non notai l'ora tarda sopraggiunta. Drizzatami – pronta in un, miracoloso, minuto – arrivai affannata all'autobus, quando partì, lasciandomi ad occhi sgranati, a scomodar tutto il paradiso, ogni divinità congiunta all'olimpo di qualsivoglia culto, cui affiancai porci, cani, lazzaroni: roba da compilarci tutt'un glossario da "in locanda quando sumus"; ma l'autista, spocchioso, notando la mia smorfia di sconforto, mi mostrò la sua livida linguaccia, vibrandola in un sordido sfottò.

(Racconto premiato da www.storie.it con la menzione speciale)






permalink | inviato da il 7/3/2007 alle 11:49 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
La classe operaia va in paradiso. Anche nel 2006
post pubblicato in Scripta mea, il 8 novembre 2006
Se pensate che le avventure proletarie finissero con Elio Petri e Lina Vertmuller, cliccate qui. Perché vi sbagliate.





permalink | inviato da il 8/11/2006 alle 17:24 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa
La commedia dell'arte riveduta e corretta
post pubblicato in Scripta mea, il 21 ottobre 2006
Anna Castellari - Pordenone - 20.10.2006
Claudia Contin, Arlecchino errante

L’attrice e regista italiana ripercorre la tradizione della Commedia dell’Arte. In chiave contemporanea. Tra l’Amleto di Shakespeare e i quadri di Schiele. Facendola conoscere al mondo.

Claudia Contin come Giano bifronte (Foto Dimitri Fogolin e Ferruccio Merisi)

Domenica mattina. L’estate lancia i suoi ultimi sussulti nell’anomalo caldo settembrino di un Nord-Est italiano – quello del recente miracolo economico – oggi divenuto fucina culturale di scrittori, attori, registi, quali l’attore Marco Paolini – che ha portato in scena la tragedia del Vajont –, il regista Carlo Mazzacurati, gli scrittori e giornalisti Claudio Magris e Paolo Rumiz, tanto per citarne alcuni. In sottofondo riecheggiano gli altoparlanti che danno voce a scrittori contemporanei venuti dall’Italia e dall’estero ad animare pordenonelegge.it, festival italiano di letteratura ormai diretto concorrente di quello di Mantova.
[Continua...]







permalink | inviato da il 21/10/2006 alle 13:2 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Sfoglia novembre       
il mio profilo
tag cloud
links
calendario
cerca