.
Annunci online

E son soddisfazioni
post pubblicato in Diario, il 9 marzo 2008
da questa finestra si vede tutto


Farmi il bidet con vista mare al tramonto in una sonnolenta e calda domenica marzolina è una delle maggiori soddisfazioni della mia vita universitaria e lavorativa. E scusate se è poco.



Università, scandali accademici
post pubblicato in Scripta mea, il 7 novembre 2007
Corsi fantasma in Italia, toilette gelide in Francia, tutti giù per terra in Germania, bustarelle in Lituania. Un giro tra gli atenei dell'Ue.

Italia, l'anno sabbatico del corso di laurea


(Foto Edmis/ Flickr)«Ho fatto l’erasmus a Bologna. Non ci sono paragoni con l’Inghilterra», racconta Louise, studentessa inglese di 27 anni. «In Italia è tutto diverso: a Londra eravamo al massimo 30 per classe, da voi invece non c’è limite! Per non parlare dei tutor. La mia coordinatrice erasmus lavorava anche in un’altra università e ci riceveva una volta al mese. Impossibile parlarle, con la fila che c’era».
Sembrano le solite lamentele degli stranieri appena sbarcati nel Belpaese, ma la realtà universitaria nostrana è davvero scandalosa. Professori che non si presentano perché lavorano in quattro atenei diversi o fanno due lavori. Ricercatori tuttofare. Personale assente e disorganizzazione imbarazzante, sono problemi nei quali inciampano ogni giorno milioni di studenti.
Francesca, 26 anni, laureata del Vecchio ordinamento a Trieste, vede nero. Ha studiato Scienze e tecniche dell’interculturalità, nato nel 2000 «durante una bevuta in osteria», come ha dichiarato lo scorso anno il professor Giovanni Ferracuti, uno dei fondatori. Francesca racconta: «Al momento dell’iscrizione il mio corso di laurea prometteva mari e monti. Doveva formarci per lavorare in uffici per l'immigrazione e ong. Non c’è stato uno straccio di contatto con nessuna istituzione. Al Nuovo ordinamento hanno lo stage obbligatorio, noi nemmeno quello. Inoltre la laurea del mio ordinamento è,
come si legge nel sito, "equipollente a Scienze del Servizio Sociale", ma si può avere accesso solamente ai concorsi statali che richiedono una laurea umanistica. Ci aspettavamo che l’equipollenza fosse con Scienze Politiche o Scienze della Comunicazione, ma non è stato così. Inoltre ho saputo che quest’anno il corso è stato congelato. Quale corso di laurea si prende un anno sabbatico? Forse faccio parte di una pregiata specie in via di estinzione, o semplicemente sono stata bidonata».

[Continua qui...]



Tutta l'Europa a 50 euro
post pubblicato in Scripta mea, il 22 agosto 2007
Anna Castellari - Trieste - 22.8.2007
Trieste a 50 euro

Alla scoperta delle mille sfaccettature di una città multietnica e vivissima. Dove si scopre che...

Canal grande Trieste
Il Canal Grande a Trieste (Foto borzikako/Flickr)

- Per 10 euro, una serata “tra i matti” a San Giovanni
- Per 15 euro, una luculliana cena in osmiza
- Per 10 euro, shopping nell’ex ghetto ebraico
- Per 2 euro, dal tram storico per Opicina al sentiero Napoleonico
- Per 7 euro, visita al Castello di Duino. Con passeggiata sul sentiero Rilke

Per saperne di più cliccate qui!





Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. europa trieste viaggi low cost

permalink | inviato da annuzzapeste il 22/8/2007 alle 16:36 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
Sfoglia febbraio        aprile
il mio profilo
tag cloud
links
calendario
cerca